Quanto la Cina plagiò la Coca-Cola

Se si pensa al mondo dei jingle sicuramente uno dei più famosi nella storia è “I’d like to buy the world a Coke”, ideato nel 1971 da Bill Backer, dirigente della Coca-Cola. Ascoltiamo attentamente!

Fatto? Ora ascoltate questo

 “I’d like to Build the World a Road”

Non notate una certa somiglianza tra le due canzoni? Siamo davanti ad un plagio?!

Lo spot “I’d like to Build the World a Road” è stato realizzato dal Quotidinano del Popolo, il più importante giornale cinese e organo del Partito Comunista.

È stato ideato per celebrare il quinto anniversario ( il 7 settembre del 2013 ) della Belt and Road Initiative  a Pechino: definita la Nuova Via della Seta, si presenta come una nuova strategia della Repubblica Popolare Cinese per migliorare i collegamente tra Asia ed Europa.

Non solo si presenta come una vera e propria cover, ma anche il titolo stesso rimanda al famossisimo jingle americano. Forse l’unica cosa che può essere originale è il testo della canzone: in questa new version il testo esalta le caratteristiche cinese, tanto cari al presidente, e lo scopo del progetto stesso, costruire una comunità dai destini condivisi (fonte AGI)

“Vorrei dirle al mondo una verità / e tenerla nel mio cuore / la comunità dal futuro condiviso per l’umanità si sta avverando / è la Belt and Road / ciò che il mondo vuole oggi”.

“I’d like to Build the World a Road”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.