Inside Out e Content Marketing?

inside_out

Sembra strano citare un film di animazione in un portale dedicato al Content Marketing, ma ti assicuro che le due cose sono davvero connesse.

Film della Pixar, Inside Out, è uscito nei cinema italiani ben 4 anni fa.  Il regista è Pete Docter, noto per aver diretto fra gli altri Toy Story e Monsters & Co.

Riley

Inside Out racconta la storia di, una ragazzina di 11 anni che deve trasferirsi dal Minnesota a San Francisco e la difficile strada nell’ambientarsi al nuovo modo di vivere della città e nella nuova casa. L’originalità di Inside Out sta soprattutto nella tecnica narrativa usata per gran parte del film.

Quello che capita a Riley viene mostrato tramite cinque emozioni “personificate” che agiscono nella sua mente: Gioia, Tristezza, Disgusto, Rabbia e Paura.

Inside_Out_

I critici cinematografici concordano sul fatto che Inside Out sia ben scritto, divertente e acuto. Variety ha scritto che la rappresentazione delle emozioni, personificate in figure dalla forma e voce diversa, è molto efficace e trasversale: «è uno dei pochi film che vanno oltre il mezzo con cui vengono trasmessi.

Dal punto di vista scientifico, il New York Times ha intervistato Dacher Keltner e Paul Ekman, due professori di psicologia che hanno collaborato al film <<la trama iniziale e gli sviluppi di Inside Out tengono conto di molte scoperte della psicologia contemporanea sulle emozioni: come ad esempio il fatto che le emozioni possano distorcere ricordi che ci sembrano neutri – cosa che nel film accade “per errore” nei primi minuti – oppure che alcune emozioni considerate “negative” come rabbia e tristezza possano invece generare reazioni “buone” e costruttive>>.

Il mio parere è che il film sia stato fatto così bene da avere più livelli di lettura e difficoltà di messaggio, motivo per cui credo contenga utili aspetti  da tenere a mente quando si creano contenuti ad alto impatto emotivo.

La personificazione delle emozioni e l’influenza delle une sulle altre nel modificare le scelte e gli umori della piccola ragazzina protagonista sono molto accattivanti e convincenti, e dovrebbero essere sempre ricordate per poter scrivere testi convincenti.

Accompagnare i lettori nel viaggio emotivo verso l’effetto desiderato (il nostro obiettivo di marketing), può essere fatto in modi diversi, ma deve sempre tenere in considerazione l’influenza delle singole emozioni le relazioni reciproche. Dimenticando questo si rischia di essere poco efficaci, o peggio addirittura dannosi.

Ulteriore  insegnamento dal punto di vista del Content Marketing di questo film: la contestualizzazione di alcune scene alla cultura (usi e costumi) degli spettatori.
28 scene del film originale USA, non avrebbero avuto senso, in certi paesi, di conseguenza la produzione ha modificato i dettagli per adattare i riferimenti culturali a ciascun paese. Esattamente questo è ciò che si deve fare nella localizzazione dei contenuti. La traduzione di un testo deve sempre tenere conto non solo della gradevolezza del linguaggio, ma anche del significato stesso delle parole in relazione alla cultura ed esperienza del lettore.

Come hai capito, ti consiglio di vedere Inside Out, oltre a sane risate avrai modo di ripassare in poco più di un’ora tante idee utili per il tuo lavoro di Content Marketing efficace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.