Wordcamp WordPress di Torino: perché è stato un evento così importante?

ContentHub ha chiesto a Laura Sacco, una delle attivissime volontarie del Wordcamp WordPress di Torino,  di raccontarci l’evento, per condividere anche con chi non ha partecipato, le emozioni e i contenuti.

#Gianduuwctrn non è il codice di un volo aereo ma l’hashtag che lo scorso 2 aprile ha occupato stabilmente le prime posizioni dei trend topic di Twitter, sigla del Wordcamp WordPress di Torino.

Oltre 300 partecipanti, più di 20 interventi (scelti fra oltre 70 proposte), una ventina di volontari affiancati al gruppo dei 9 organizzatori, il WordCamp di WordPress di Torino è stato l’evento che ha celebrato il risveglio della community di WordPress in Italia. Tutto sì è svolto senza intoppi, rispettando i tempi, con una attenzione ai dettagli tutta sabauda: ne è un esempio la  bottiglietta di plastica fornita ad ogni partecipante per rifornirsi al punto acqua dell’angolo ristoro.
Ma facciamo un passo indietro: cosa’è WordPress e un WordCamp?
WordPress è quello che tecnicamente viene definito un CMS (Content Management System) cioè una struttura che permette di creare e gestire contenuti online, sia in forma veloce e leggeri come nei blog sia in strutture più complesse e articolate come nei siti internet di grandi aziende.
Nato nel 2003 come piattaforma di blogging, WordPress è un sistema open source, un sistema, cioè, il cui codice di sviluppo è accessibile a tutti e a cui tutti possono contribuire. Ed è stata questa l’arma vincente di WordPress che in poco più di 10 anni è diventato una struttura complessa e completa proprio grazie al contributo di tanti sviluppatori sparsi in tutto il mondo che gratuitamente hanno lavorato, e lavorano, per migliorare il sistema, risolvendo errori di programmazione e aggiungendo funzionalità. Lavorare in remoto, dalla propria postazione, con un computer davanti e interagendo con gli altri contributori attraverso una chat è una grande libertà ma dopo un po’ nasce l’esigenza di un confronto più approfondito, oltre il monitor del computer. E da questa esigenza sono nati i WordCamp, eventi live in cui contributori, appassionati o semplici curiosi dibattono di argomenti connessi all’uso e allo sviluppo di WordPress.

I WordCamp di WordPress vengono organizzati in tutto il mondo (in Europa ci sono mediamente 2 wordcamp ogni fine settimana!) ma erano 3 anni che questa iniziativa mancava dall’Italia.

Nel frattempo, come i numeri di Torino dimostrano, la comunità italiana di WordPress è cresciuta, diventata più matura e pronta per dare il suo contributo collettivo al progetto di democratizzazione del web.volunteers
Di non poco rilievo, infine, la qualità degli interventi.

Divisi in 2 tracce, una per i temi legati allo sviluppo, con talk più discorsivi e talk di istruzioni per migliorare le pratiche legate alla programmazione, l’altra dedicata a temi legati ai contenuti, al blogging, alla gestione di attività imprenditoriali. La scelta fra le due tracce è stata non sempre facile ma, grazie al contributo del team di WPTV, i volontari che curano il canale video di wordpress, tutti gli interventi sono stati registrati e possono essere rivisti con calma e più volte, da chi, come me, vuole rivivere il WCTRN ancora per un po’.


Laura_Sacco

Laura Sacco
laur@sacco è una mentore digitale, curiosa del web e di ciò che gli gira attorno crede che la tecnologia sia uno strumento che la aiuta a vivere meglio e liberare tempo per i propri interessi: leggere, nuotare, cucinare. WordPress è una delle sue passioni, www.mentoredigitale.it il suo sito.
Per contattare Laura Sacco Mail laura@mentoredigitale.it e LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.