Mini guida alla fotografia in black and white

Oggi ci occupiamo di Content Marketing attraverso le immagini, e in particolare delle immagini in b/w.

Per gli appassionati di fotografia, saper realizzare al meglio uno scatto in bianco e nero è molto importante ai fini di una formazione completa da fotografo professionista.

Il settore della fotografia è oggi molto gettonato e dunque anche competitivo.

Per questa ragione, chiunque avesse del talento e volesse spenderlo nell’ambito della fotografia professionale, farebbe meglio ad ampliare le proprie conoscenze, estendendole anche all’ambito della fotografia in bianco e nero. Inoltre, c’è chi desidera specializzarsi in un unico ambito della fotografia, concentrando il proprio impegno e le proprie risorse su determinate tipologie di foto.
In ogni caso, crediamo che la fotografia in b/w sia molto importante da padroneggiare per un fotografo professionista, giacché rappresenta una tipologia di foto unica, inimitabile e ampiamente richiesta dal pubblico.
Basti pensare all’immenso potere evocativo di una fotografia in bianco e nero: riporta alla mente scene di vita passate, affascinando ed incantando l’osservatore.
Vediamo qualche consiglio per realizzare scatti indimenticabili in b/w, riassunto in una piccola guida.

Fotografia in bianco e nero: elementi fondamentali

La fotografia in bianco e nero è molto particolare, giacché mostra il mondo e tutto ciò che lo compone in modo molto diverso, ovvero privo di colori. Chi sceglie di realizzare uno scatto in b/w, lo fa con la consapevolezza di voler immortalare la scena che ha davanti in modo del tutto diverso, sacrificando cioè un elemento molto importante: il colore.
Questo ci porta a comprendere la prima importante differenza tra la fotografia in b/w e la fotografia a colori: mentre nella fotografia a colori ci si focalizza sugli accostamenti cromatici, studiando gli abbinamenti e le combinazioni di colore, nella foto in bianco e nero si presta maggiore attenzione alle forme e ai contrasti.
In uno scatto in bianco e nero, lo studio delle forme da immortalare è molto importante, perché senza il colore saranno i contrasti e le forme a dover catturare l’interesse dell’osservatore. Per questa ragione, nella foto in b/w, il talento e le abilità del fotografo si evincono dall’armonia che caratterizza l’interazione tra le varie forme presenti nella scena, che al tempo stesso rappresentano gli elementi in grado di suscitare o meno le emozioni desiderate.
Un altro fattore determinante ai fini di un’ottima foto in b/w è la trama, ovvero ciò che si desidera riportare tramite uno scatto. Individuare l’argomento protagonista di una foto in bianco e nero non è facile, perché ciò che può essere molto interessante agli occhi del fotografo potrebbe rivelarsi invece noioso e privo di interesse da parte dell’osservatore. In questo caso, è consigliabile fare dei tentativi con la trama scelta, sperimentando diversi tipi di illuminazione, da quella naturale a quella artificiale, passando per le diverse ore del giorno, che offrono varianti molto diverse della stessa foto grazie alle variazioni dell’illuminazione, che influenzano in modo significativo l’intero scatto.
Facendo più tentativi, si potrà individuare il tipo di illuminazione che conferisca maggiore profondità alla fotografia.

Non fatevi ingannare dall’assenza del colore, perché una foto in bianco e nero è caratterizzata da una vastissima gamma di tonalità, individuabili mediante un sistema detto “Zonale”, inventato da un noto fotografo professionista per indicare la scala delle tonalità. Secondo il sistema Zonale, nella scala delle tonalità esistono 10 valori: lo zero corrisponde al colore nero assoluto e il dieci al bianco assoluto; una fotografia in b/w realizzata ad arte deve comprendere l’intera gamma di tonalità, dallo zero al dieci. Non si tratta di un criterio di realizzazione semplice, ma, con il giusto impegno e tanti tentativi è possibile realizzare lo scatto in bianco e nero perfetto.

A questo punto vi consigliamo di impugnare la vostra macchina fotografica per tentare qualche scatto in b/w, ma attenzione: la modalità bianco e nero delle macchinette moderne potrebbe conferire allo scatto un aspetto artefatto, de-saturando l’immagine in modo innaturale. Il consiglio è dunque quello di scattare la foto a colori, per poi utilizzare un software che consenta di convertirla in bianco e nero.
Indipendentemente dal livello di professionalità che si possiede, un fotografo emergente deve poter far conoscere al mondo i propri scatti, rendendoli di pubblico dominio.
Fortunatamente, con la diffusione virale di social network e siti web dedicati alla condivisione, oggi è possibile pubblicare i propri lavori online, acquisendo maggiore visibilità.

Se siete fotografi esordienti, vi segnaliamo un portale web di vendita di stampe su tela di un gruppo di appassionati di pittura e fotografia che dispone di una vetrina in cui i giovani artisti possono promuovere i propri lavori.

Buoni scatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.