Indovina il film!

Ieri sera ho visto un film in televisione, s’intitola Home alone e racconta la storia di un ragazzino lasciato a casa da solo nel periodo di Natale. Come? Non ti sembra una trama originale? Beh, in effetti, il film ha ormai 27 anni e scommetto che lo avrai visto anche tu almeno un paio di volte. Si tratta di Mamma ho perso l’aereo e come per tantissimi altri film stranieri il titolo nella versione italiana è completamente differente da quello originale.

Spesso, infatti, i titoli dei film non vengono tradotti in maniera letterale: a volte risultano migliorati, a volte peggiorati e molto spesso vengono stravolti senza un apparente motivo.

Ecco altri 10 film stranieri che hanno un titolo italiano completamente diverso da quello originale (sotto le due versioni del titolo troverai la traduzione letterale di quello originale).

  1. Eternal Sunshine of the Spotless Mind – Se mi lasci ti cancello

    L’infinita letizia della mente candida

    Lo ammetto, ho visto questo film solo qualche anno fa anche se è uscito nel 2004, un caldo martedì sera di agosto (quando normalmente in tv danno la 500esima replica di Ghost, o qualcosa del genere) aspettandomi una classica commedia con Jim Carrey: ne sono uscito distrutto!!!  Questo capolavoro psicologico e visionario di Michel Gondry ha nel titolo un verso dell’opera di Alexander Pope Lettere di Eloisa ad Abelardo (1717). Ora, chiedere allo spettatore medio italiano di carpire il riferimento o, anche se è doloroso ammetterlo, di conoscere almeno l’autore (e non scambiarlo per qualche Papa Alessandro) è forse un po’ troppo, ma arrivare a trasformare il titolo del film da un verso poetico al classico titolo da stupida commediola romantica attira spettatori è persino peggio.

  2. Citizen Kane – Quarto potere

    Cittadino Kane

    Capolavoro di Orson Welles del 1941 è da molti giudicato uno dei film più belli di sempre. Il titolo originale fa riferimento al protagonista (Charles Foster Kane appunto) mentre quello italiano è quasi un commento alla trama del film: il quarto potere sarebbe quello dei mezzi d’informazione, dopo i tre classici (esecutivo, legislativo e giudiziario).

  3. Stagecoach – Ombre rosse

    Diligenza

    È difficile capire quale sia il filo conduttore che ha portato il film western del 1939 diretto da Ford dalle diligenze alle ombre rosse.

    Curiosità: si dice che Fellini si complimentò con Ford per il suo film Red Shadows (traduzione letterale di Ombre Rosse) e che quest’ultimo abbia faticato non poco per capire a cosa si riferisse.

  4. I love you Phillip Morris – Colpo di fulmine: il mago della truffa

    Ti amo Phillip Morris

    Magari si voleva evitare di instillare negli spettatori un’infrenabile voglia di nicotina, ma qual è il collegamento tra le due versioni del titolo? E soprattutto, nella versione italiana, che senso hanno quei due punti? Quale sarebbe il legame tra il colpo di fulmine e la truffa? Mah.

  5. Vertigo – La donna che visse due volte

    Vertigine

    In questo caso nella versione italiana del titolo troviamo un riferimento importante a parte della trama (il papà dello spoiler moderno) del film del 1958 diretto da Hitchcock. La traduzione letterale vertigine era infatti stata già usata per un altro film precedente.

  6. Rio Grande – Rio Bravo

  7. Rio Bravo – Un dollaro d’onore

    Come al punto 5 questa combo particolare dimostra che non è sempre utile stravolgere il titolo di un film, anche perché si corre il rischio che qualche anno più tardi ne esca un altro dal titolo identico. In particolare, il film del 1950 di Ford Rio Grande è arrivato in Italia inspiegabilmente con il titolo Rio Bravo. Niente di grave se qualche anno dopo non fosse arrivato il vero Rio Bravo di Howard Hawks, a cui si è dovuto stravolgere il titolo per evitare confusione.

  8. Gone Girl – L’amore bugiardo

    Ragazza scomparsa

    Anche in questo caso il titolo italiano spoilera uno dei colpi di scena finali del film, cercando di attirare l’attenzione dello spettatore.

    Ah, il film è tratto dal libro Gone girl e anche per la versione cartacea il titolo era stato tradotto allo stesso modo del corrispettivo cinematografico.

  9. Made in Dagenham – We want sex

    Prodotto a Dagenham

    Questa pellicola del 2010 racconta dello storico sciopero di alcune operaie della cittadina di Dagenham per la parità dei diritti delle donne sul lavoro. Il titolo originale è mirato e abbastanza comprensibile anche per il pubblico italiano, ma si è preferito cercare il riferimento al sesso (mantenendo inspiegabilmente l’inglese) probabilmente per attirare qualche spettatore in più.

  10. Une belle fille comme moi – Mica scema la ragazza!

Una bella regazza come me

Come in gran parte della filmografia di Truffaut il titolo è stato cambiato senza un apparente motivo valido. Questo caso è la prova che il problema non è legato solo ai film di Hollywood, ma li riguarda indiscriminatamente tutti.

La lista potrebbe essere ancora molto lunga ma voglio concludere spezzando una lancia a favore dei “colleghi” traduttori: a volte prendiamo delle cantonate pazzesche, lo ammetto, ma quello che il pubblico non sa è che spesso e volentieri le scelte sono “motivate” da strategie editoriali e di marketing al di fuori della nostra volontà.

 

Se ti vengono in mente altri film da aggiungere alla lista, lascia un commento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *