Domotica! What else?

smart casa

Entrare in casa e trovare il pavimento pulito, la lavatrice fatta, il forno che riscalda la cena e nel frattempo perché non stendersi sul divano con un bel bicchiere di vino dopo il lavoro? Assurdo vero? Invece grazie ai nuovi progetti smart home, la casa hi-tech non è futuristica ma attuale.

I nuovi elettrodomestici sfruttano i processi di domotica, ovvero l’applicazione dell’ informatica ed dell’elettronica per migliorare la qualità della vita. Questi prodotti che sembrano tutti costosissimi promettono un risparmio sulla bolletta elettrica, risparmio di denaro ed evita gli sprechi. Tutto questo è controllabile dal tuo smartphone o dal tuo tablet.

La casa smart

La cucina è l’ambiente più gettonato dalle aziende di elettrodomestici.

Il frigorifero Samsung Family Hub ha un’applicazione tutta sua da installare sullo smartphone che monitora il contenuto del frigorifero (molto utile per la lista della spesa), ha la funzione Food Reminder che registra la data di scadenza degli alimenti e ti invia una notifica se stanno per scadere!! Il grande display che puoi usare come blocco note o puoi riprodurre video, ricette o musica grazie alle casse integrate!

frigorifero-samsung-family-hub
frigorifero samsung family hub

Volete un arrosto stasera? Il forno Miele lo puoi gestire con il comando vocale attraverso l’applicazione Miele@mobile per Android e iOS e si integra con Amazon Echo e Alexa Voice Service e lo puoi interrogare sullo stato di cottura.

forno Miele

Ma se vuoi gestire il forno a distanza allora c’è il Bosch serie 8 che puoi controllare dal telefono e ti informa sul processo di cottura memorizzando le tue abitudini alimentari e le tue ricette.

Anche il caffè diventa smart! Nespresso Prodigio si connette allo smartphone tramite app e gestisce la scorta di capsule mandando un allert per ricordarti di ordinarle, per la manutenzione della macchina e per mandarti i dati statistici sul consumo di caffè (attenti a non esagerare!).

Nespresso Prodigio

La Whirpool ha ideato la Interactive Kitchen of the Future composta da un piano cottura connesso ad un display che ti indica le ricette da seguire e che, attraverso i sensori, imposta la giusta potenza di cottura a seconda della posizione della pentola. Il lavello ha dei sensori che rilevano la presenza di piatti sporchi e aziona il getto d’acqua appena la persona si allontana.

Interactive Kitchen of the Future

Per completare la cucina perfetta basta installare la cappa da cucina della Faber, la Tower o la Exagon, che ha un’interfaccia interattiva che comunica direttamente con il piano cottura a induzione e decide la modalità di aspirazione a seconda di quale cibo si sta preparando.


Il resto dell’abitazione non sarà da meno! Anche la lavatrice punta a semplificarci la vita come Candy Bianca controllabile attraverso comandi vocali e apprende le abitudini degli utenti correggendo gli eventuali errori di programmaziome.

La Samsung QuikDrive è un esempio di efficienze e risparmio, i suoi programmi permettono di fare qualsiasi lavaggio nella metà del tempo previsto e la sua applicazione ti consiglia il lavaggio ottimale per tutti i tuoi capi.

Samsung_QuickDrive casa smart

Quanto è noioso lavare i pavimenti di tutta casa? Da oggi non più! Samsung POWERboat VR9000 ha l’aspirazione ciclonica, molto utile per chi ha animali domestici. Oltre ai sensori che gli permettono di evitare gli ostacoli, ha un sistema di scansione che memorizza la planimetria della casa; grazie alla funzione Point Cleaning basta usare il telecomando per proiettare un fascio laser in un punto della casa perché il robottino corra a pulirla.

Samsung-POWERboat-VR9000 casa smart

Non avremo più la paura di congelarci d’inverno per far circolare aria in casa perché adesso ci pensa Snap, l’estrattore d’aria intelligente di Elica che gestisce grazie ai suoi sensori l’umidità, la temperatura e la qualità dell’aria. Monitora l’ambiente registrando i dati sul Cloud osservabili grazie alla app installata nel tuo telefono.

Snap casa smart

La casa perfetta l’ha progettata la Disney

La nuova avanguardia è la casa touch della Disney. Si avete capito bene la Disney di Topolino e di Paperino.

Gli scienziati dei laboratori Disney hanno sviluppato una futuristica tecnologia chiamata “Touché” che trasforma qualsiasi oggetto della casa in un dispositivo controllabile con un solo tocco. In pratica si tratta di un materiale con alte capacità di conduzione che può essere inserito in tutti gli oggetti e rileva le variazioni di peso, pressione e posizione.

Ad esempio se vi sedete sulla poltrona il sensore accenderà automaticamente la televisione e appena abbandonerai la testa sullo schienale il sensore capirà che ti sei addormentato e spengerà automaticamente la televisione.

Le porte capiranno dalla forza con cui le chiudi se devono chiudere definitivamente le serrature oppure no. I nuovi sensori possono essere applicati anche alla superficie corporea in modo da poter controllare qualsiasi cosa con un movimento delle braccia o delle dita della mano.

Già questo è abbasta surreale, cosa pensereste se vi dicessi che anche l’acqua diventa touch? Grazie ad un elettrodo collocato sul fondo della vasca che rileva il movimento della mano puoi controllare il getto d’acqua e l’idromassaggio. Penserete che ancora è un’idea molto remota e lontana, e invece no! È stata già presentata al CHI 2012 in Texas , un festival dove vengono esposte tutte le proposte più interessanti sulle interfacce uomo-macchina.

Ma è tutto oro quello che luccica?

Ovviamente il comfort è smisurato, ottimizza i tempi della giornata e ci permette di gestire tutto anche mentre siamo a lavoro, per non parlare al risparmio energetico e monetario. Per adesso ci sono alcuni dubbi che tutto ciò possa essere integrato.

Uno dei dubbi è la continuità del servizio. I nostri smartphone sono in continuo aggiornamento ma le aziende staranno al passo? Se venisse interrotto lo sviluppo dell’applicazione sarebbe difficile gestirla con un software molto più sviluppato. E se i server dell’azienda venissero chiusi? I nostri dati che fine farebbero? Chi ne potrebbe usufruire?

E arriviamo al problema più spaventoso: “se hackerano gli elettrodomestici?”. Non è un film thriller e nemmeno horror, i vostri elettrodomestici non inizieranno a vivere di vita propria. Ma assicuratevi di avere una connessione Wi-Fi ben protetta, perché quella può essere facilmente hackerata. 

Avete letto pro e contro degli elettrodomestici del futuro, ma mi raccomando… non spiate la babysitter con la telecamera dell’aspirapolvere! 😉

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Giulia Polizzi
Artlang: quello che non sai sulle “nuove lingue”
Sicuri di non sapere cosa sono le “artlang”? Io scommetto di si!...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *