Colonne sonore: 7 tra le più belle del cinema contemporaneo

Le 7 colonne sonore più belle del cinema contemporaneo secondo Contenthub

È risaputo che una buona colonna sonora faccia da cornice al film, arricchendola, creando pathos e rendendo la pellicola indimenticabile.  Molte colonne sonore sono così famose che è diventato inevitabile collegarle poi al film stesso.

Ecco perché abbiamo deciso di fare una classifica di quelle che secondo noi sono le colonne sonore più belle del cinema contemporaneo.

7) Kill Bill vol.1

Il celebre film diretto da Quentin Tarantino nel 2003 – con protagonista Uma Thurman nei panni di La Sposa, ex criminale in cerca di vendetta – ha una colonna sonora ricca e ricercata, inconfondibile, che ha tra le sue tracce  la versione di Nancy Sinatra di “Bang Bang (Baby Shot Me Down)”.

È una colonna sonora piena di riferimenti  e citazioni a tanti altri film (di ogni genere cinematografico.)

6) Forrest Gump

Film del 1994 diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Tom Hanks. Liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Winston Groom, è la storia di un personaggio unico nel suo genere che si ritrova, sebbene afflitto da seri problemi psicofisici, a vivere in prima persona alcuni degli eventi più importanti della storia americana (anni ’50- ’80).

La magia di questo film è dovuta non solo alla bravura di Tom Hanks nell’interpretazione, ma anche al compositore della colonna sonora Alan Silvestri che, con la sua opera, affascinò il pubblico mondiale. La punta di diamante di essa è sicuramente “ The Feather Theme”.

5) La febbre del sabato sera

Facciamo un passo indietro: torniamo nel 1977, quando John Travolta vestì i panni di Tony Manero, scatenandosi nelle discoteche di New York durante il weekend. “ La Febbre del sabato sera” diretto da John Badham, è il film omaggio alla disco music degli anni settanta.

La colonna sonora fu composta per lo più dai successi musicali dell’epoca, pietre miliari come “Stayin’Alive”, “How Deep Is Your Love” e “Night Fever”, tutte composte dal famoso trio dei Bee Gees.

Venne pubblicata una settimana prima dell’uscita nelle sale del film, rimanendo per 24 settimane consecutive in cima alla Billboard 200 negli Stati uniti, e l’album risultò il più venduto dell’anno in più di trenta nazioni.

4) Flashdance

Continuiamo a ballare con la colonna sonora di Flashdance, film del 1983 prodotto da Don Simpson e Jerry Bruckheimer con protagonista Jennifer Beals, che veste i panni di una giovane operaia e aspirante ballerina.

Anche in questo caso, la colonna sonora ebbe un successo strepitoso vendendo più di 20 milioni di copie in tutto il mondo. I brani principali sono What a Feeling cantata da Irene Cara e Maniac di Micheal Sembello, pezzi che scalarono le classifiche. L’album inoltre divenne disco di platino nel 1984 e nel 1996.  

3) Inception

Parliamo ora di un film pluripremiato (quattro premi Oscar precisamente). Inception (2010) scritto e diretto da Christopher Nolan con un cast di eccezione: Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Ken Watanabe, Joseph Gordon-Levitt, Ellen Page, Marion Cotillard e Cillian Murphy.

La pellicola racconta le vicende di Dom Cobb, ladro specializzato nell’estrazione, ossia il furto di preziosi segreti nascosti nel subconscio mentre dormiamo. 

Essendo un ricercato, accetta un ultimo lavoro che potrebbe restituirgli la libertà, ma solo se riuscirà a fare una cosa impossibile: invece di rubare un’idea, Cobb e il suo team devono impiantarne una nella testa di qualcuno.

La colonna sonora di Hans Zimmer, segna la terza collaborazione con Nolan dopo i due capitoli de “ Il Cavaliere Oscuro”.

L’idea del compositore era di ispirarsi e ricordare le opere di Ennio Morricone, creando suoni molto semplici, malinconici, sostenuti dalla potenza di un’orchestra, composta da archi e ottoni, cosa che vediamo con l’ultima traccia, intitolata “Time”.

Oltre a questo riferimento, Zimmer ha dichiarato di aver preso ispirazione anche da Gödel e a Johann Sebastian Bach. Questa colonna sonora originale ha reso Zimmer vincitore del  Satellite Award nel 2010. 

2) Star Wars

Star Wars è un franchise  creato da George Lucas, sviluppato in una saga iniziata nel 1977, ambientata in una galassia immaginaria; segue le vicende della lotta tra Jedi e Sith, incarnazioni rispettive del bene e del male.

La colonna sonora, composta in tutti i film da John Williams è caratterizzata da musiche di stampo classico, calzando a pennello con ogni scena dei film. Sicuramente è una delle colonne sonore che più si è legata con il film per cui è stata creata.

È inevitabile infatti, che ascoltandola, vengano in mente i combattimenti, le spade laser, o scene dei film che hanno fatto in qualche modo la storia del cinema. Ah, ed ovviamente, questa opera vinse nel 1978 l’Oscar come miglior colonna sonora.

1)Il Gladiatore

Ma arriviamo alla mia colonna sonora preferita: Il Gladiatore. Questa pellicola del 2000 diretta Ridley Scott, è stata interpretata da Russell Crowe, Joaquin Phoenix, Connie Nielsen, Richard Harris, Oliver Reed e Tomas Arana.

Il film racconta la storia, ambientata nell’antica Roma  sotto l’impero di Marco Aurelio, del Generale Maximus Decimo Meridio. Vincitore di 5 premi Oscar, il film non vinse però quello per la migliore colonna sonora.

Tuttavia, essa, scritta principalmente dal compositore Hans Zimmer, è diventata una dei maggiori successi della storia cinematografica, insieme a quella di Bodyguard e Titanic. Alcuni brani, infatti, vengono tutt’ora utilizzati per spot pubblicitari, in trasmissioni televisive, come per esempio il brano The Battle.

Un altro brano celebre è il conclusivo Now We Are Free, interpretato dalla musicista Lisa Gerrard. La canzone, che rappresenta un canto funebre, è stata candidata al premio Oscar, e utilizzata per lo spot del 2006 della Mulino Bianco.

E secondo te, quali sono le miglior colonne sonore del cinema? Fateci una vostra classifica 😉

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.